ARCHIVIO COMUNE COGOLETO

Nell’Archivio Storico del Comune di Cogoleto (fondo Colombo) è custodito, da secoli, il testamento di Domenico Colombo padre di Cristoforo Colombo scopritore dell’America.

Copia testamento (24 ottobre 1586)  v – r.

Testamento di Domenico Colombo q. Giovanni, redatto dal notaio Agostino Chiodo a Cogoleto in data 23 agosto 1449 nella casa di Domenico in Contrada Caroggio .

DOCUMENTO E’ DI PROPRIETA’ DEL COMUNE DI COGOLETO – RILASCIATA AUTORIZZAZIONE ALLA PUBBLICAZIONE in data 11.06.2012

CASA NATALE DI CRISTOFORO COLOMBO STAMPA SEC. XIX


 

Foto   della casa in Contrada Caroggio (ante 1888) – Veduta abitato verso levante (a sinistra della foto la Contrada lato mare). 

Alcuni studiosi ritenevano che il testamento di Domenico Colombo fosse un falso predisposto da Bernardo Colombo di Cogoleto, aspirante all’eredità dell’Ammiraglio, per rendere plausibili le richieste avanzate nella causa ereditaria apertasi in Spagna a seguito della morte di Luis Colombo nel 1572. E’ probabile che dopo il decesso di Luis, non avendo egli lasciato discendente maschio legittimo primogenito, Bernardo, a conoscenza di quanto previsto da Cristoforo, lo Scopritore, contesti l’aver proseguito l’ordine successorio in Diego II, figlio di Cristoforo, fratello minore di Luis a lui premorto nel 1571, mentre secondo quanto disposto dall’Ammiraglio, a tal punto, occorreva rivolgersi alla discendenza di Bartolomeo, oppure al ramo più vicino allo stesso Ammiraglio, da ricercarsi all’interno della famiglia d’origine.  

Sempre in merito al testamento di Domenico, anche se al momento, non è stato rinvenuto l’originale quattrocentesco, questo non autorizza alcuno a sostenerne la falsità, in quanto altri documenti notarili ne dimostrano indirettamente la veridicità più assoluta.  

Fra questi, un atto di procura conservato presso l’Archivio di Stato di Genova, nel quale compare Bartolomeo Colombo, fu Domenico che agisce anche a nome del proprio fratello Cristoforo, assente da Cogoleto. 

ALTARE S. GIOVANNI BATTISTA (detto dei Colombo)

Nella copia del testamento di Domenico, trascritta in data 24 ottobre 1586 , sono nominati: la moglie Maria Giusti figlia di Giacomo di Lerca ed i figli Bartolomeo, Cristoforo e Giacomo. Domenico, dispone fra le altre cose, la sua sepoltura nella chiesa parrocchiale di Santa Maria e lasciti per messe da celebrarsi in detta chiesa nella Cappella di San Giovanni Battista.

TRADUZIONE TESTAMENTO DOMENICO COLOMBO

CASA DI “LAVEGGIA” LERCA

 

Lerca – casa di “Laveggia” dove, secondo un’antica tradizione popolare, avrebbe vissuto Cristoforo, nei primissimi anni di vita. (collezione privata)

RIPRODUZIONE VIETATA

 

 

Copie del testamento di Domenico Colombo di Cogoleto, si conservano anche in Spagna presso l’Archivo Historico Nacional – Madrid. Una di queste, redatta in spagnolo, è preceduta dal seguente preliminare: ” Testamento hecho en Cogoleto por Domingo Colón hijo de Juan, padre de Cristòbal Colón descubridor de la America, firmado por el escrivano Agustin Chiodo dia 23 de agosto de 1449, estractado fielmente del manuscrito del Capitan Agnese hacemos publica esta razon para complemento de nuestra disertacion sobre la verdadera patria de Cristóbal Colón publicada recentemente en Pinerolo en la imprenta de Ghighetti en la cual en la pag. 116 no habiamos puesto la fecha, ni dicho nada acerca de la muger de Domingo“. 

Al termine della trascrizione è riportato il seguente brano:

Este documento, segun creemos, aclara de tal modo la patria verdadera de Domingo, de su muger e hijos, que todo hombre juicioso, despreocupado del espiritu de partido, que ofusca siempre la verdad, debera admitir que era natural de Cogoleto.

Felice Isnardi. 

Nell’altra copia, in latino, il testo iniziale e finale è riportato in lingua italiana:  Questo documento, a nostro credere, chiarisce di tal modo la patria propriamente detta di Domenico Colombo, di sua moglie, e de suoi figli che ogni uomo sentito scevro di quello spirto di parte che travisa sempre il vero dovrà ammettere essere incontrastabilmente il commune di Cogoleto“.

Felice Isnardi.

E’ possibile anche vedere o consultare i documenti direttamente tramite il PORTAL DE ARCHIVOS ESPAÑOLES: http://pares.mcu.es/

Scegliere: Bùscheda Sencilla ed inserire nello spazio Buscar le parole: testamento Domingo Colon

quindi cliccare su Buscar. (il documento è in ARCHIVO HISTÓRICO NACIONAL – Coleccion Documentos de IndiasDocumento aportados en la disertación sobre Cristóbal Colón) per vederlo cliccare sulla  scritta Ver imagenes.  

Collocazione:

  • Cogoleto, Palazzo Comunale, Documenti colombiani, copia del sec. XVI.
  • Archivo Historico Nacional – Madrid, Diversos – Colecciónes, 41, N.15. (i documenti sono trascritti integralmente in appendice documentaria 28 – 29 del libro SVELATI I SEGRETI DI CRISTOFORO COLOMBO…) . 

Bibliografia:

  • Anna Maria Salone – Antonio Calcagno, SVELATI I SEGRETI DI CRISTOFORO COLOMBO Dalla nascita dell’Ammiraglio alla causa ereditaria intrapresa da Bernardo Colombo di Cogoleto, Genova 2009, pp.151, 303 / 308. 
  • Anna Maria Salone – Colombo, famiglie di Liguria (secoli XII – XVI), in Genova, Colombo, il mare e l’emigrazione italiana nelle Americhe. Atti del XXVI Congresso Geografico Italiano, Roma, Istituto Enciclopedia Italiana, 1996, vol.II, pp. 555 – 560.
  • Anna Maria Salone – Colombo, famiglie di Liguria (secc.XII -XVI) (ed. riveduta ed ampliata), Cogoleto 2000.